sabato 4 febbraio 2017

Un calcio, un pugno e un pacco di biscotti

La musica entra nella mia testa.
Il mio corpo incomincia a muoversi a tempo.
1 calcio destro, 2 pugni sinistro, 1 gomitata destra ,2 ginocchiate al sacco, 2 pugni destro, 1 calcio sinistro.
E si ricomincia: 1 calcio destro, 2 pugni sinistro, 1 gomitata destra ,2 ginocchiate al sacco, 2 pugni destro, 1 calcio sinistro.
Vittima di questa violenza è il sacco rosso da boxe.
Nel mio caso quel sacco si tramuta nella vita: calci e pugni.
Un pugno è per quell'esame andato male, e un altro per la mia insicurezza.
Due calci alle abbuffate di cibo di questi ultimi giorni.
Salto e colpisco, perchè sono ancora aumentata di peso.
Un calcio per il mio non controllo.

... la musica si fa più veloce...
Sono stanca ma continuo, uno, due, tre. Sbam.
Uno, due, tre, sbam.

Sono a terra, addominali su addominali.
E' finita la lezione.
Torno nella mia stanza del collegio dove risiedo, apro la porta e mi sento male.
Vicino a quel letto mi sono abbuffata più di venti volte, seduta, raggomitolata su me stessa.
La scrivania è piena di libri, appunti, dispense. Tra dieci giorni ho l'esame.
L'armadio, pieno di vestiti che non mi entrano più perchè adesso sono ingrassata. Non voglio nemmeno più aprirlo.
Scendono lacrime, sono esausta.
Mangio qualcosa per cena e poi vado a coricarmi. 
Ma qualcosa non va, c'è una mancanza.
Scendo, vado in cucina, mi piombo sui miei biscotti secchi.
Una coccola, un ritornare bambina.
Mangio, e mangio ancora. Tocco il fondo del pacco di biscotti.
Li ho finiti.
E loro mi hanno sfinita.

5 commenti:

  1. tesoro..eccomi al tuo nuovo blog..
    è così bello rileggerti!
    anche se è triste leggere di te che stai così..mi ricorda me come ho iniziato.
    fai bene a fare sport..almeno bruci tutto..
    devi RESISTERE..ti sei catapultata in un mondo nuovo..quello dell'università..ambiente nuovo..clima nuovo..
    coraggio..
    ripetilo a te stessa sempre'CORAGGIO'..
    e se ti fa bene scrivi sfogati sul blog.
    NON SEI SOLA.


    ti abbraccio con tutta me stessa.

    RispondiElimina
  2. Che bello ricevere un tuo messaggio! grazie mille! sono contenta di averti ritrovata...
    ci proverò, ad andare avanti, nonostante tutto, con coraggio.
    ricambio l'abbraccio, forte forte

    RispondiElimina
  3. come promesso, eccomi qui per conoscerti...ho cliccato sul primo blog, ma quanti ne hai?
    questo che ho letto qui, mi ha messo i brividi e ti spiego...hai un malessere, abbastanza serio, ma devi farti aiutare da un buon centro per queste specifiche malattie.Sì piccola, malattia, scusami se sono così diretta, difficilmente mi nascondo dietro parole ipocrite, ma sono anche una donna adulta, madre di un ragazzo che forse ha la tua età, che come te ha i suoi momenti di poca stima, di difficoltà ad affermarsi ed appagarsi delle cose che ha scelto della sua vita.Dunque devi aiutarti e farti aiutare, per non entrare in un loop di ritorno dove mangi, ingrassi, ti deprimi, mangi di più...spero che un minimo mi ascolterai, mi aspetto pure un vaffa, però ti seguo ok?
    è una minaccia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Si in effetti ho più di un blog...il primo "come un fiore" racconta la mia storia giorno dopo giorno contro l"anoressia nervosa... ne ho sofferto per dieci anni. Grazie mille per i tuoi consigli, le tue parole,a tranquilla? Sono Seguita per questi disturbi... e ho.fatto più di un ricovero. Prima in ospedale un mese più sei mesi di day hospital a Torino. Poi con un intervallo di due anni ho passato sei mesi in casa di cura qua in Veneto... oggi sono seguita ambulatorialmente. È da un anno che sono caduta nella.bulimia... però cerco di andare avanti, devo studiare, devo riuscire a mantenere delle.amicizie, mi piace passare il.tempo con le altre persone.
      .. grazie per le.tue parole :). E.nessun vaffa... :)

      Elimina
    2. Anzi un grandissimo GRAZIE

      Elimina